Mio Carrello

Chiudi

LA DIETA MACROBIOTICA

Scritto il

In quest’ultimo periodo si sente spesso parlare di dieta macrobiotica, ma di cosa si tratta?

Il cibo è la risorsa attraverso cui l'uomo può raggiungere la sua armonia. Ecco perché quando ci si avvina all'alimentazione macrobiotica, in realtà ci si avvicina a uno stile di vita completamente diverso da quello a cui siamo abituati. 

La macrobiotica è una dieta alimentare che si basa sul consumo di cereali integrali e verdure, escludendo alimenti trattatati industrialmente (zucchero bianco, bibite gassate, dolcificanti), e limitando il consumo di cibi di origine animale.

Non è possibile avvicinarsi alla dieta macrobiotica se non si è a conoscenza del pensiero che è alla base del suo sviluppo e non si è pronti ad accettarne i principi, cambiando permanentemente il proprio stile di vita.

La macrobiotica, letteralmente "grande/lunga vita", fu ideata, nel dopoguerra, dal giapponese Georges Ohsawa, ispirato dall'antica medicina orientale di derivazione Taoista. Secondo tale filosofia, gli alimenti appartengono a due grandi gruppi: Yin e Yang, i due principi cosmici. 

Ogni elemento che ci circonda, compresi gli alimenti, rientrano in queste categorie e, secondo la macrobiotica, noi siamo il risultato di tale equilibrio. Selezionando in maniera opportuna i cibi da consumare, sarebbe possibile raggiungere uno stato di armonia di corpo e mente tale da migliorare sensibilmente la qualità della vita.

Ciò significa anche che la maggior parte dei disturbi di cui soffriamo (emicranie, obesità, irritazioni intestinali, ma anche patologie più serie) sono causati da una scorretta combinazione di elementi, che ci allontanano dall'equilibrio Yin-Yang.

La scelta degli alimenti viene effettuata proprio in merito a questo criterio, distinguendo cibi Yin – acidi (latte e suoi derivati, frutta, tè, spezie, ecc.) e cibi Yang - alcalini (sale, carne, pesce, pollo, uova, ecc). La dieta macrobiotica ricerca il compenso nell'associazione di questi alimenti e ne promuove alcuni considerati “naturalmente bilanciati” come cereali, legumi e semi oleosi; abolisce i cibi sofisticati e predilige alimenti di produzione naturale; ripudia lo zucchero ed i dolci, promuove la frutta e gli ortaggi (ad eccezione di pomodori, patate e melanzane); predilige i prodotti della pesca alla carne, sconsiglia di eccedere con latte e derivati, spezie, sale di terra e caffè.

A causa del nostro stile di vita frenetico ed al bombardamento mediatico a cui siamo costantemente sottoposti, la nostra dieta è spesso ricca in maniera eccessiva di alimenti contenenti additivi chimici, sale e zuccheri. Ad esempio, quando consumiamo eccessive quantità di carne, uova o formaggi (alimenti classificati come Yang), il nostro corpo deve compensare inviando lo stimolo di accentuare anche la richiesta di cibi Yin come zucchero, condimenti, caffè o alcool. Questo mix di combinazioni errate allontana sempre di più il corpo dall'equilibrio, rendendolo vulnerabile all'insorgere di svariati tipi di patologie. Il prezzo da pagare? Obesità, problemi circolatori o articolari, ecc.

La dieta macrobiotica apporta una percentuale proteica piuttosto consistente, prevalentemente di origine vegetale; l’apporto di carboidrati garantisce la copertura del fabbisogno energetico giornaliero e vengono privilegiati gli alimenti non raffinati contenenti fibra alimentare.
Il difetto della dieta macrobiotica risiede nell'applicabilità dei suoi principi alimentari. Si tratta, infatti, di un'esclusiva riservata ai sostenitori della filosofia orientale, mentre i principi di una sana e corretta alimentazione non dovrebbero essere limitati da alcuna tendenza filosofica e/o culturale.
Questa alimentazione può essere seguita a diversi livelli; ai livelli meno drastici è soprattutto di stampo vegetariano (anche se comprende alcuni prodotti animali, quali il pesce) ed è costituita da grandi quantità di cereali non raffinati e da piccole quantità di frutta e verdura di stagione di produzione locale. Il livello più drastico, invece si basa esclusivamente su cereali integrali e senza dubbio ha causato ingenti danni all'immagine di una dieta che, con moderazione e saggezza, presenta sicuramente dei vantaggi.


La dieta macrobiotica, se condotta in maniera imprecisa e sommaria, può anche portare a carenze dal punto di vista nutritivo. Ed è per questo che qualsiasi dieta si voglia intraprendere, il consiglio è di farsi sempre seguire da medici nutrizionisti specializzati!

Richiedi il tuo piano nutrizionale personalizzato

Ciao!

Inserisci la tua Email per essere sempre aggiornato sui prodotti e le offerte!

SEARCH THIS STORE