Mio Carrello

Chiudi

Alimentazione sana per migliorare le performance lavorative

Scritto il

ALIMENTAZIONE E LAVORO

Quando si lavora è spesso difficile riuscire a mantenere una dieta sana ed equilibrata.

Si finisce per mangiare sempre le solite cose, magari non troppo sane e ingurgitate con fretta, come tramezzini, panini, pizze e altri cibi molto gustosi, ma che purtroppo non fanno parte di un'alimentazione salutare.

Da una parte c'è chi esagera con i cibi golosi ma poco sani, dall'altra c'è anche chi, per paura di ingrassare o per fretta, si nutre poco e male. Ogni lavoro infatti richiede una diversa energia e fornire al nostro corpo meno del necessario, alla lunga, può avere degli effetti collaterali. Pertanto, modificare la propria dieta conoscendo quali alimenti rendono più efficienti anche le prestazioni in ufficio può essere davvero utile.

Un rapporto del 2005 dell’Ufficio Internazionale del Lavoro (ILO) ha analizzato le abitudini alimentari in diverse parti del globo ed ha messo in evidenza come un regime alimentare troppo povero o un’alimentazione troppo ricca sul luogo di lavoro possano provocare una perdita di produttività del 20% circa. Lo stesso rapporto asserisce che, a fronte di modesti investimenti per migliorare l’alimentazione sul lavoro, le ricadute in termini di riduzione dei giorni di malattia e degli infortuni sul lavoro sarebbero notevoli in quanto un’alimentazione bilanciata, adeguata e completa è sufficiente per garantire un buon livello di performance mentale e fisica.

 

Una corretta dieta per i lavoratori dovrebbe considerare sia le proprietà energetiche e nutritive dei vari cibi, sia il tipo di lavoro svolto, l’ambiente, l’orario di lavoro, il tipo di alimentazione abituale e le attività extralavorative Per evitare la diminuzione della resistenza alla fatica e della prontezza dei riflessi, i pasti consumati durante il lavoro devono essere non troppo abbondanti, facilmente digeribili, e prevalentemente costituiti da carboidrati (pane, pasta, riso), legumi, frutta e verdura (alimenti ad alto contenuto di sali minerali) e da un adeguato apporto idrico.

Sarebbe quindi sufficiente una maggiore informazione ed un miglioramento nella gestione dei pasti in azienda per determinare un buon livello di performance mentale e fisica e una riduzione sia delle assenze per malattia che degli infortuni sul lavoro.

Nelle mense aziendali potrebbero pertanto essere proposti menù con l’indicazione della composizione di ogni pietanza e delle relative calorie, informazioni presenti nella tabella dei valori nutrizionali visibile su ogni pasto Squat&Basilico.

La varietà e la composizione dei pasti e dei menù strutturati Squat&Basilico incontrano alla perfezione le esigenze di ciascun consumatore, grazie ad un’accurata selezione dei singoli ingredienti (di derivazione biologica e made in Italy) ed al bilanciato quantitativo di macronutrienti contenuto in ogni pasto, adeguatamente porzionato.

 

CINQUE REGOLE FONDAMENTALI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ANCHE AL LAVORO

  1. Più frutta e verdura (almeno cinque porzioni al giorno).
  2. Meno grassi (grasso della carne, formaggi grassi, burro, olio).
  3. Più varietà combinando gli alimenti:

-  Pasta, pane, patate, riso e cereali (carboidrati) devono essere assunti ogni giorno.

- La carne e le uova dovrebbero essere mangiate non più di due-tre volte a settimana, privilegiando il pesce (ricco di omega 3).

- Legumi (ottime fonti di proteine, contengono pochi grassi e molta fibra alimentare che regola i livelli di colesterolo e zucchero nel sangue).

- I formaggi dovrebbero essere mangiati come pasto, non dopo un pasto, e al massimo due volte a settimana.

- Frutta, verdura e ortaggi (contengono rilevanti quantità di minerali, vitamine e antiossidanti) sono alimenti a basso contenuto calorico.

- Condimenti (salse, maionese, burro, olio), alcolici (aperitivi, vino, birra, amari, superalcolici), sale e dolci sono alimenti e bevande di cui è necessario limitare al massimo il consumo.

  1. Più attenzione alle porzioni: l’alimentazione frazionata in tre pasti principali e uno o due spuntini al giorno consente un più armonico rifornimento di energia e un minore impegno digestivo.
  2. Acqua in abbondanza (almeno 1 litro e mezzo al giorno).

Ciao!

Inserisci la tua Email per essere sempre aggiornato sui prodotti e le offerte!

SEARCH THIS STORE